MakeEurope, un progetto promosso da AgeMob, e finalizzato a favorire la crescita professionale e personale dei giovani nell’ambito della mobilità internazionale in contesto europeo.  MakeEurope è un progetto che parte dalla consapevolezza che l’Europa è un processo in divenire e le persone possono/devono partecipare attivamente alla sua costruzione.

Il solo uomo davvero dotato di sensibilità che ho incontrato in vita mia era il mio sarto: mi prendeva le misure tutte le  volte che mi vedeva, mentre tutti gli altri mantenevano le  vecchie misure e si aspettavano che io mi ci adattassi

George Bernard Shaw

Per un giovane fare un’esperienza all’estero è una scelta importante che richiede la migliore consulenza. Per una scuola o un’impresa organizzare un’esperienza all’estero è un’attività complessa che deve essere pianificata e condivisa con una rete di partner di comprovata esperienza e affidabilità. In entrambi caso occorre costruire un percorso personalizzato basato sui reali fabbisogni e sugli obiettivi formativi preventivamente individuati.
AgeMob, grazie alla sua pluriennale esperienza è in grado di:

informare e orientare

informare e orientare

forniamo informazioni sulle opportunità di mobilità all’estero offerte a livello locale, regionale e nazionale; forniamo assistenza nella compilazione delle domande di candidatura, redazione dei cv e aiutiamo chi intende, anche singolarmente, fare un’esperienza di mobilità internazionale, sia attraverso finanziamenti individuali che privatamente.

promuovere

promuovere

comunichiamo i risultati dei progetti e le buone pratiche realizzate; raccontiamo le storie più belle ed emozionanti di chi ha fatto questa esperienza con noi, favoriamo la condivisione e le relazioni interpersonali e facciamo formazione per coloro che vogliono sviluppare la mobilità internazionale.

preparare

preparare

ci attiviamo per garantire le migliori condizioni e la migliore preparazione per affrontare un’esperienza di mobilità internazionale; mettiamo a disposizione esperti formatori e coach che possono aiutare i partecipanti a vivere al meglio la loro esperienza e che possono seguirli per l’intero percorso; forniamo strumenti per il monitoraggio e l’autovalutazione; sviluppiamo le soft skills

accogliere

accogliere

per coloro che desiderano svolgere la loro esperienza internazionale ad Arezzo, individuiamo il corso di lingua più adatto, consigliamo e troviamo soluzioni per l’alloggio, contattiamo le aziende per il collocamento, supportiamo i candidati e le strutture di invio per la redazione della documentazione

realizzare

realizzare

mettiamo a disposizione i nostri contatti e la nostra rete all’estero, per offrire le migliori opportunità e condizioni per lo svolgimento dell’esperienza; collaboriamo costantemente con i nostri partner esteri per monitorare l’andamento dell’esperienza e verificarne i risultati; organizziamo seminari e visite in loco per permettere la costruzione di programmi formativi e progetti calati sulle necessità di ciascuno

cooperare

cooperare

cooperiamo a livello locale, nazionale ed internazionale per garantire la reciprocità nei programmi di mobilità internazionale e la miglior ricaduta sui territori coinvolti, in termini di benefici sia per gli enti e le aziende che accolgono i partecipanti, sia per i partecipanti stessi

I ragazzi e le ragazze che partono per fare un’esperienza di tirocinio all’estero non sono cervelli in fuga bensì in formazione. Sono giovani desiderosi di sentirsi cittadini d’Europa consci di quanto sia importante allargare i propri confini mentali e relazionali per poter ambire a una migliore collocazione nel mondo del lavoro.

Fabio, formatore

La mobilità e gli scambi internazionali sono attività ormai unanimemente riconosciute come in grado di generare valore sociale, sia per la creazione di un’Europa più coesa ed inclusiva, sia per offrire migliori e più ampie opportunità di impresa, lavoro e occupazione, attraverso la creazione di un mercato del lavoro europeo, l’innalzamento delle competenze e la messa in trasparenza delle stesse.

Ci rivolgiamo quindi in particolare a scuole e università, ad associazioni ed enti pubblici che riconoscono il valore sociale delle attività di mobilità e degli scambi internazionali e intendono sostenerla ed implementarla, in modo da garantire una ricaduta sulle proprie organizzazioni, sui propri territori, a favore di giovani e studenti, apprendisti e lavoratori, imprenditori e liberi professionisti